La Giuria del Premio “Croce” ha stabilito le cinquine e il premio alla Memoria per la XVI edizione

Il Premio alla Memoria 2021 sarà tributato a Franca Valeri. Sono state selezionate le cinquine di opere che concorrono alla XVI edizione del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce”. Sono queste, le decisioni della riunione della Giuria istituzionale, collegata a distanza insieme ai componenti del Comitato organizzatore, dell’8 gennaio 2021.

A Franca Valeri, nota attrice, sceneggiatrice e drammaturga, di cinema e teatro, morta nell’agosto 2020, dopo una lunga carriera, è stato deciso di assegnare, dunque, il riconoscimento alla Memoria che ogni anno il Premio “Benedetto Croce” conferisce a una personalità della cultura venuta a mancare nell’anno precedente la premiazione.

Nel dettaglio, le cinquine di opere, che rientrano nelle consuete tre categorie del Premio (narrativa, saggistica e letteratura giornalistica), sono:

Read More…

Auguri di buone feste!

Premio Croce XVI edizione: proposte delle case editrici

Sono 55 i titoli proposti, giunti da 34 case editrici italiane, per la sedicesima edizione del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce”. I giurati, secondo le loro preferenze, d’ora in avanti esamineranno i testi proposti, per le consuete tre categorie: saggistica, narrativa e giornalismo. Le opere selezionate verranno discusse dai giurati nel gennaio 2021, per essere poi proposte all’analisi delle giurie popolari del Premio.

Read More…

Premio Croce, incontro con il prof. Serianni, coordinato dal Patini/Liberatore di Castel di Sangro

Il 24 Novembre 2020, alle ore 11, si è tenuto l’incontro di presentazione e lettura del volume “Il sentimento della lingua” del linguista e accademico dei Lincei, Luca Serianni. All’incontro, coordinato dall’Istituto Patini Liberatore di Castel di Sangro (AQ) e dalla preside Cinzia D’Altorio, hanno partecipato le scuole di Castel di Sangro (Patini Liberatore), di Vasto (Mattioli), di Casoli (Algeri Marino) e di Candela (Giannone Masi).

Premio Croce partner istituzionale nazionale di Libriamoci del Cepell Mibact

Nella seconda metà del mese di novembre si tiene una manifestazione nazionale che si chiama “Libriamoci”, promossa dal Cepell (Centro per il libro e la lettura) del Mibact. Il Premio Croce ha dato la sua adesione diventando “Partner istituzionale della manifestazione”. Insieme ad altre realtà abruzzesi, comparirà sul sito istituzionale del Cepell (alla voce Exlibris).

Nell’ambito di questo evento nazionale si terranno tre eventi “in remoto”, promossi dalle scuole che aderiscono al Premio. Si tratta di presentazione e lettura di libri. Il programma è questo:

– 20 Novembre, ore 11, a Lanciano, organizzato dalla Scuola “De Titta Fermi”, diretta dalla preside Daniela Rollo presentazione e lettura del volume “La sinistra italiana e gli ebrei”, di Alessandra Tarquini, docente della Università La Sapienza. Partecipano altre due scuole di Lanciano, lo scientifico Galilei e il Classico Vittorio Emanuele II.

– Martedi 24 Novembre, ore 11, coordinato dall’Istituto Patini Liberatore di Castel di Sangro e dalla preside Cinzia D’Altorio, presentazione e lettura del volume “Il sentimento della lingua” del linguista e accademico dei Lincei, Luca Serianni. Partecipano le scuole di Castel di Sangro (Patini Liberatore), di Vasto (Mattioli), di Casoli (Algeri Marino) e di Candela (Giannone Masi).

– Sabato 28 Novembre, alle ore 10,30, ad Avezzano, presentazione del volume “Demofollia”, di Michele Ainis. Partecipano le scuole, tutte, di Avezzano: Galilei, che coordinerà la giornata, diretta dalla preside Annamaria Fracassi, Vitruvio Pollione, Croce, Majorana, Serpieri e Torlonia.

Crediamo che, in un momento in cui la scuola torna “a distanza”, possa essere un evento importante. Ci sembra il segno positivo di una vita che continua.

Per il Comitato organizzatore del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce”,

Pasquale D’Alberto

Convegno ad Atri “Il Mezzogiorno nell’Italia unita”

Venerdì 2 Ottobre 2020 alle ore 10:00, in occasione della conclusione della XV edizione del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce” di Pescasseroli, presso il teatro comunale di Atri, in Piazza Duomo, si tiene il convegno “Il Mezzogiorno nell’Italia unita”.

Tutti i dettagli, nella seguente locandina.

Premio Benedetto Croce 2020, grazie a Pescasseroli!

A conclusione della XV edizione del Premio Nazionale di cultura “Benedetto Croce” di Pescasseroli mi corre l’obbligo dire un sentito GRAZIE:
– A tutta Read More…

Premio “Benedetto Croce”, Pescasseroli 2020: ecco i vincitori

Il valore della memoria, il rispetto dei diritti civili, la cultura come una delle leve della ripresa del Paese, in particolare delle zone interne, dopo la pesante emergenza del Coronavirus. Saranno questi i temi al centro della XV edizione del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce di Pescasseroli che si terrà nella capitale del PNALM il 24 e 25 luglio.

“Una edizione particolare Read More…

Tesina di Maturità 2020 di Domitilla Alfonsi del Liceo scientifico Pollione di Avezzano

Pubblichiamo qui la tesina su Benedetto Croce per l’esame di Maturità dell’anno scolastico 2019/2020 di Domitilla Alfonsi del Liceo scientifico “Marco Vitruvio Pollione” di Avezzano (AQ). Read More…

Quando Benedetto Croce aprì il VI Centenario di Dante nel 1920

Dagli archivi della Fototeca della Biblioteca Classense un raro documento che risale al 1920
Il 14 settembre del 1920 il ministro della Pubblica Istruzione Benedetto Croce si trovava a Ravenna per aprire ufficialmente le celebrazioni per il Sesto Centenario della morte di Dante Alighieri. Da notare, tanto per iniziare, come la data di apertura delle celebrazioni fu – e così sarà anche per il Settimo Centenario che ci apprestiamo a vivere – un anno prima del suo effettivo anniversario, che sarebbe caduto nel 1921.
Quella di Croce non fu solo una comparsata Read More…

Next Posts