La giuria

La giuria istituzionale del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce è composta da:

  • Prof. Natalino Irti – Giurista, avvocato, docente alla Sapienza Università di Roma e Presidente dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli
  • Dacia Maraini – Scrittrice, drammaturga e sceneggiatrice
  • Prof. Paolo Gambescia – Giornalista e docente, ex direttore del Mattino, del Messaggero e de l’Unità
  • Prof. Costantino Felice – Docente di storia economica all’Università G. D’annunzio Chieti – Pescara
  • Prof. Nicola Mattoscio – Docente e presidente di corso di laurea all’Università G. D’annunzio Chieti – Pescara
  • Prof.ssa Alessandra Tarquini – Docente di Storia contemporanea e di Storia dei sistemi, dei partiti e dei movimenti politici alla Sapienza Università di Roma
  • Prof. Gianluigi Simonetti – Associato presso il Dipartimento Scienze Umane all’Università degli studi dell’Aquila
  • Prof. Luca Serianni – Accademico dei Lincei e della Crusca

Alla giuria istituzionale si ­aggiungono le giurie popolari. In diciotto, su tutto il territorio abruzzese, leggono e partecipano nell’individuazione dei testi per dare un parere di qualità. Le giurie popolari sono composte dalle Associazioni del Comune di Pescasseroli, da 15 scuole superiori di tutto l’Abruzzo (Pescara, Montesilvano, Chieti, Teramo, L’Aquila, Avezzano, Castel di Sangro, Sulmona, Lanciano e Vasto) e dalle due Università della Libera età di Lanciano e Sulmona.