Personalità premiate in passato

 

I premiati della sezione Saggistica, con le relative opere, dal 2006 a oggi:

  • Giorgio Napolitano 2006 – Dal PCI al socialismo europeo (Laterza)
  • Claudio Magris 2007 – La storia non è finita (Garzanti)
  • Giovanni Sartori 2008 – Democrazia. Cosa è (Rizzoli)
  • Giuseppe Galasso 2009 – Croce e lo spirito del suo tempo (Laterza)
  • Lucio Villari 2010 – Bella e perduta (Laterza)
  • Salvatore Settis 2011 – Paesaggio, Costituzione e cemento (Einaudi)
  • Ugo Mattei 2012 – Beni Comuni (Laterza)
  • Guido Crainz 2013 – Il paese reale (Donzelli)
  • Antonio Gnoli e Gennaro Sasso 2014 – Il corrotti e gli inetti (Bompiani)
  • Marina Caffiero 2015 – Storia degli ebrei nell’Italia moderna (Carocci)
  • Emanuele Felice 2016 – Ascesa e declino (Il Mulino)
  • Vittorio Sgarbi e Michele Ainis 2017 – La Costituzione e la bellezza (La Nave di Teseo)
  • Annacarla Valeriano 2018 – Malacarne (Donzelli)
  • Eva Cantarella 2019 – Gli amori degli altri (La Nave di Teseo)
  • Walter Barberis 2020 – Storia senza perdono (Einaudi)
  • Paolo D’Angelo – La tirannia delle emozioni (Il Mulino)

 

I premiati della sezione Narrativa, dal 2006 a oggi:

  • Antonio Pascale 2006 – Passa la bellezza (Einaudi)
  • Mariolina Venezia 2007 – Mille anni che sto qui (Einaudi)
  • Elisabetta Rasy 2008 – L’estranea (Rizzoli)
  • Rosella Postorino 2009 – L’estate che perdemmo Dio (Einaudi)
  • Melania Mazzucco 2010 – Tintoretto e i suoi fratelli (Rizzoli)
  • Valeria Parrella 2011 – Ma quale amore (Rizzoli)
  • Giancarlo Liviano D’Arcangelo 2012 – Le ceneri di Mike (Fandango)
  • Sandra Petrignani Addio a Roma (Feltrinelli) e Giancarlo Visitilli: È la felicità, Prof (Einaudi) (ex equo) 2013
  • Chiara Frugoni 2014 – Perfino le stelle devono separararsi (Feltrineli)
  • Luciana Capretti 2015 – Tevere (Marsilio)
  • Antonia Arslan 2016 – Il rumore delle perle di legno (Sellerio)
  • Roberto Alajmo 2017 – Carne mia (Sellerio)
  • Massimo Bubola 2018 – Ballata senza nome (Frassinelli)
  • Lia Levi 2019 – Questa sera è già domani (E/O)
  • Silvia Ballestra 2020 – La nuova stagione (Bompiani)
  • Silvia Avallone 2021 – Un’amicizia (Rizzoli)

 

I premiati della sezione Letteratura giornalistica, dal 2013 a oggi:

  • Franco Di Mare 2013 – Il paradiso dei diavoli (Rizzoli)
  • Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella 2014 – Se muore il sud (Feltrinelli)
  • Paolo Di Paolo 2015 – Tutte le speranze. Montanelli raccontato da chi non c’era (Rizzoli)
  • Corrado Augias 2016 – Le ultime 18 ore di Gesù (Einaudi)
  • Paolo De Bernardis 2017 – Solo un miliardo di anni (Il Mulino)
  • Flavia Piccinni 2018 – Bellissime (Fandango)
  • Maria Pace Ottieri 2019 – Il Vesuvio universale (Einaudi)
  • Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo 2020 – Il coraggio e l’amore (Rizzoli)
  • Antonio Polito 2021 – Le regole del cammino (Marsilio)

 

I Premi alla Memoria, dal 2006 a oggi:

  • Manlio Rossi Doria e Giorgio Manganelli 2006
  • Paolo Sylos Labini 2007
  • Pietro Scoppola 2008
  • Mario Rigoni Stern 2009
  • Edmondo Berselli 2010
  • Tullia Zevi 2011
  • Antonio Cederna 2012
  • Miriam Mafai 2013
  • Margherita Hack 2014
  • Jacques Le Goff 2015
  • Luca De Filippo 2016
  • Marco Pannella 2017
  • Rosario Villari 2018
  • Amos Oz 2019
  • Remo Bodei 2020
  • Franca Valeri 2021